Non fare la fine del fantasma diventa PAC-MAN

Il Piano d'accumulo meglio di un videogioco!!



La maggior parte di noi conosceranno il famoso videogioco intitolato "PAC-MAN". Per chi non lo conoscesse PAC-MAN, è un videogioco ideato da Toru Iwatani e prodotto dalla Namco nel 1980. Acquisì subito grande popolarità conservando fino a oggi la sua fama di classico dei videogiochi. Lo scopo è semplice, il giocatore deve guidare una creatura sferica di colore giallo, chiamata Pac-Man, facendole mangiare tutti i numerosi puntini disseminati ordinatamente all'interno del labirinto e, nel far questo, deve evitare di farsi toccare da quattro "fantasmi", pena la perdita immediata di una delle vite a disposizione. Per facilitare il compito al giocatore sono presenti, presso gli angoli dello schermo di gioco, quattro "pillole" speciali (power pills) che rovesciano la situazione rendendo vulnerabili i fantasmi, che diventano blu e, per 10 secondi esatti, invertono la loro marcia; per guadagnare punti, è possibile in questa fase andare a caccia degli stessi fantasmi, per mangiarli. Una volta fagocitati, però, questi tornano alla base (il rettangolo al centro dello schermo) sotto forma di un paio di occhi, per rigenerarsi e attaccare di nuovo Pac-Man. Completato un labirinto attraverso la fagocitazione di tutti i puntini, Pac-Man passa a quello successivo.


Ora, vi domanderete, ma che c'entra un videogioco degli anni '90, seppur famosissimo, con la consulenza finanziaria?

Partiamo dal nome PAC-MAN, UOMO PAC, tradotto (maccheronicamente da me) in italiano. In finanza, ma sopratutto in consulenza finanziaria, la parola o meglio l'acronimo, PAC conduce al famoso e storico Piano di Accumulo del Capitale, PAC appunto. 

I piani d'accumulo, costituiscono un modo intelligente di investire somme di denaro nel tempo. Piccoli investimenti periodici che ti permettono di accumulare risparmio mettendo da parte una somma cospicua, senza nemmeno accorgetene. Il PAC è la soluzione ideale per TUTTI!!

Concretamente consistono nell'investimento di cifre costanti, anche modeste, a scadenze regolari (di solito mensili, ma anche bimestrali o trimestrali) in un periodo di durata predeterminata (il più lungo possibile). In ogni momento è tuttavia possibile sospendere i versamenti, riscattare parzialmente o totalmente, come d'altronde fare versamenti aggiuntivi. Quindi tranquilli non c'è "vincolo" di alcuna natura, fissate la rotta per il raggiungimento del vostro "obiettivo di vita" e perseguite con costanza, nel tempo che vi siete prefissati, il mantra del PAC.

E' la soluzione ottimale, per l'unione di 2 sole componenti:

  • un metodo, infatti, grazie alla periodicità, il PAC media i prezzi di acquisto delle quote che ad ogni cadenza vado a comperare, e riducendo i rischi legati ad un errato market timing (ovvero conoscere il momento giusto per investire, per entrare nel mercato);
  •  e la regola, denominata l'ottava meraviglia del mondo, l'interesse composto.

Con decisione affermo che questo metodo sia consigliabile a tutti, riflettiamoci insieme:

  • vuoi il meglio per il futuro di tuo e/o dei tuoi figli? Vuoi mandarlo nella migliore università? O semplicemente la cosa che desideri di più è consentire che i tuoi figli abbiano opportunità in passato a te precluse? Bene c'è il PAC. Fissa il quantum e l'obiettivo ed inizia subito ad accumulare.
  • Hai da poco intrapreso una nuova vita o un nuovo/primo lavoro? Bene c'è il PAC. Crea il tuo salvadanaio per comprarti casa, o un'auto o una bella bici elettrica. Se poi non sei single, dillo anche alla tua dolce metà: "two PAC is megl che one"!
  • Vi siete sposati? Auguri! se non l'avete fatto prima è l'ora di iniziare un PAC...la famiglia si allarga!
  • Hai dei nipotini e, come un buon nonno che si rispetti, ad ogni ricorrenza doni dei soldini?? Bene, contribuisci anche tu al PAC o creane uno ad hoc.
  • Hai paura dei mercati che salgono e scendono (volatilità)? Bene, sappi che lo faranno sempre e per questo comincia subito il tuo PAC.
  • Hai già degli investimenti o un portafoglio d'investimento ben definito? Bravissimo, avrai sicuro un buon consulente. Ma se i tuoi investimenti o parte di essi generano dei dividendi o cedole, puoi reinvestirli automaticamente in un PAC (casomai più aggressivo del tuo primo investimento).
  • Vuoi essere semplicemente finanziariamente tranquillo? Bene costruisci la tua strategia PAC.
  • Vuoi accumulare per quando andrai in pensione? il fondo pensione agganciato ad un PAC ti renderanno il futuro più lieto e felice.

Potrei continuare all'infinito!! L'ho detto che il PAC è per tutti?!?

Alla base di un piano d'accumulo abbiamo una scelta immensa di strumenti finanziari, è più precisamente di fondi comuni d'investimento, per perseguire tutte le esigenze e obiettivi prefissati. I fondi su cui si investe possono essere fondi obbligazionari, azionari o bilanciati, a seconda della prevalenza nel pacchetto di investimenti di azioni, obbligazioni o di una combinazione equilibrata delle due, a seconda della propensione al rischio e dell’orizzonte temporale dell’investimento. Essendo un piano, quindi qualcosa di programmato per un bel lasso di tempo, il consiglio super partes, è quello di scegliere fondi d'investimento azionari. I quali caratterizzati per natura da forte volatilità, scelti per un PAC, sapranno restituire grandi soddisfazioni alla fine del viaggio.

Riassumiamo in una sola regola quanto appena scritto: LA REGOLA DEL DOLLAR COST AVERAGING

La regola del Dollar Cost Averaging dimostra come il frazionamento di un investimento nel tempo, consenta di eliminare il problema del market timing e di migliorare il controllo del rischio. Questo perché automaticamente si acquistano maggiori quantità di quote nelle fasi di calo del loro valore, mentre se ne comprano quantità minori a prezzi crescenti.

Proviamo a capirne di più con degli esempi empirici. L'idea è quella di mostrarvi il PAC nelle possibili situazioni di mercato, e come poi alla fine compia sempre egregiamente il suo compito. I grafici seguenti illustrano efficacemente quanto detto e offrono un ottimo spunto per evidenziare l’importanza di aumentare i versamenti nei momenti di ribasso dei mercati, per avvantaggiarsi maggiormente dei successivi rialzi. 

 


In conclusione, possiamo affermare che l’anima portante dei piani di accumulo è che sei tu a decidere quanto vuoi risparmiare. Poco per volta, regolarmente, per non concentrare tutto in un unico investimento in un solo momento, con il vantaggio di bilanciare gli alti e bassi del mercato.

Non è solo il nome "PAC-MAN" ma lo stesso videogioco che ci disegna la strada per un piano d'accumulo: ogni piccolo puntino da mangiare sono le rate di un PAC, i power pills del percorso sono i possibili versamenti aggiuntivi che daranno una propulsione al piano d'accumulo. I fantasmi, infine, rappresentano la volatilità del mercato (gli alti e bassi, per intenderci) che se anche ci rincorreranno sempre, prima o poi verranno mangiati.